Accoltellò la compagna e si diede alla fuga: fermato dopo un anno di latitanza

Accusato di aver tentato di uccidere la sua compagna, era latitante dal maggio del 2016. Ora i carabinieri del Comando provinciale di Foggia hanno messo fine alla sua fuga, arrestando Dimitar Kostadinov, pregiudicato di 50 anni.

LA COLTELLATA. Nel febbraio del 2016 Kostadinov, per futili motivi, accoltellò la propria compagna all'addome. Condotta all'ospedale di Cerignola, la donna riuscì a salvarsi dopo un intervento chirurgico. Kostadinov, in quella circostanza, fu sottoposto a fermo di indiziato di delitto, ma fu scarcerato dal gip di Foggia.

L’ARRESTO. Dopo l'appello della Procura contro la decisione del giudice, il Tribunale del Riesame di Bari diede ragione all'ufficio del pm e ordinò l'arresto dell'uomo che, frattanto, aveva fatto perdere le proprie tracce. Dopo circa un anno e sulla base di un'ordinanza di custodia cautelare divenuta eseguibile, i militari hanno sorpreso l’uomo all'interno di una baraccopoli di Foggia, lo stesso luogo in cui la compagna dell'arrestato era stata accoltellata.

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload