Il bilancio di FestambienteSud: "Risposta eccellente del pubblico"

L' (auto)pagella degli organizzatori è da giudizio più che positivo: "eccellente". E' il bilancio degli organizzatori dell'edizione di FestambienteSud, che per la prima volta si è svolta ad agosto a Monte Sant'Angelo. Un'iniziativa in attesa della seconda tappa del festival che si terrà tra il 7 e il 10 dicembre 2017, con la direzione di Paolo Fresu che firmerà per il terzo anno consecutivo una quattro giorni interamente dedicata al jazz e alla qualità culturale.

IL COMMENTO. “Questa estate - evidenziano con soddisfazione dal direttivo di Legambiente FestambienteSud - abbiamo puntato sul protagonismo giovanile, su una conoscenza approfondita dei due siti UNESCO garganici di Monte Sant’Angelo e della Foresta Umbra e sull’approfondimento della questione beni culturali in Italia nelle sue differenti sfaccettature, del patrimonio immateriale e materiale e del rapporto tra natura e cultura. La risposta del pubblico - sottolineano - è stata molto positiva, mostrando attenzione, maturità e notevole entusiasmo".

LA RASSEGNA. La programmazione della tre giorni è stata curata da un team ringiovanito, composto Franco Salcuni, Biagio Salcuni e Daniele Totaro”. Il programma ha visto la realizzazione di tre conferenze pubbliche con ospiti scientifici come l’antropologa dell’Università di Foggia, Laura Marchetti, Alfredo di Filippo, speaker del dossier per il riconoscimento delle faggete vetuste come sito Unesco e Giuliano Volpe, presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali. Agli incontri hanno partecipato anche Claudio Costanzucci, presidente facente funzioni del Parco nazionale del Gargano, Vanessa Pallucchi della segreteria nazionale di Legambiente, il dirigente scolastico Francesco Di Palma, Pasquale Marziliano e gli assessori al comune di Monte Sant’Angelo Rosa Palomba e Michele Fusilli. L’artista Fidelia Clemente ha esposto in via Gambadoro le sue opere pittoriche della collezione Painting Care, il colonnello Claudio Angeloro dei Carabinieri per la Biodiversità in Foresta Umbra, Lea Basta, Andrea Stuppiello e Anna Maria Rinaldi hanno guidato le visite ai tesori Unesco del nostro territorio. I writers che con da Torbi, Skard, Red, Norh e Smoh hanno partecipato a Urban Regeneration Jam, una giornata di rigenerazione urbana con la street art nel quartiere case popolari. Tre gli appuntamenti “intorno alla mezzanotte” nel chiostro delle Clarisse e otto gli eventi musicali con: giovedì 17 Rhomanife, King Hammond & The Rude Boy Mafia, M.organ D; venerdì 18 la passeggiata concerto del trombonista Gianluca Petrella in Foresta Umbra e a Monte Sant’Angelo Dj Argento con Don Diegoh, Francesco Paura e Kiave, introdotti dai gruppi Countryck, La Masnada, J-Sep & Noda, Totò Nasty & Untouch, No Fang; sabato 19 la Coquette Band, i Dissidio e la cantautrice Leda Battisti,. A questi eventi si sono aggiunti gli appuntamenti di “Junno. Piccolo Festival del Rione”, una tre giorni dedicata alla letteratura e diretta dal poeta Raffaele Niro.

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload