Cade da scala e muore: dona cuore, polmoni, fegato e reni

L’uomo è originario di San Severo 

È stato effettuato il prelievo di cuore, polmoni, fegato e reni per l'uomo originario di San Severo (Foggia), ma residente a Pescara, morto per le lesioni riportate dopo una caduta da una scala, avvenuta nella sua abitazione del capoluogo adriatico lunedì sera.

IL PRELIEVO. Cuore e polmoni sono andati a Padova, il fegato a Verona e i reni a L'Aquila. Non idonee alla donazione, invece, le cornee. Le operazioni di prelievo degli organi si sono concluse nel primo pomeriggio. Martedì era stata diagnosticata la presunta morte encefalica dell'uomo ed è partito il periodo di osservazione al termine del quale è stato certificato il decesso del 53enne. I familiari hanno dato l'assenso alla donazione e sono quindi partite le procedure di prelievo e trasferimento, con l'arrivo delle diverse equipe nel capoluogo adriatico.

LA CADUTA. Le attività sono state supportate dal 118 di Pescara e dal personale del reparto di rianimazione. L'uomo, lunedì sera, mentre stava facendo il cambio di stagione insieme alla moglie, era caduto da una scala. Non è escluso che all'origine dell'incidente ci sia stato un malore. Subito soccorso, era stato trasportato in ospedale e ricoverato nel reparto di Rianimazione, dove poi è morto.

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload