Stampa questa pagina

Emmaus: la Casa del giovane compie 20 anni e festeggia a teatro

Si terrà sabato 9 settembre alle ore 20 presso Parco Città (Parco San Felice), con ingresso gratuito, lo spettacolo teatrale “Oz”, curato dall'associazione culturale “Mascarò” di Avezzano (Aq), che chiude le iniziative programmate per celebrare i 20 anni della Casa del Giovane.

LO STAGE. La rappresentazione, destinata sia a un pubblico di adulti che di bambini, è il punto di arrivo di un percorso che è iniziato con uno stage teatrale anch'esso gratuito, rivolto ai giovani dai 15 ai 30 anni, che si è tenuto partire dal 29 agosto proprio presso la Casa del Giovane. Lo spettacolo (la scenografia, gli oggetti scenici, i costumi, la struttura drammaturgica e coreografica) ha rappresentato la base sulla quale è stata costruita un'esperienza di laboratorio teatrale che ha consentito ai giovani di sperimentare il "far teatro" al fianco di attori professionisti. Durante le circa 70 ore di formazione (6 ore al giorno) dello stage i giovani infatti sono stati affiancati dagli attori della compagnia.

LO SPETTACOLO. Lo spettacolo, liberamente ispirato ai capolavori di Baum, è un viaggio nell’universo creato dall’autore, una rivisitazione dell’immaginario fantastico suscitato da quei romanzi che fanno parte dell’infanzia di molti, grandi e piccini. Quello di Dorothy e il suo cagnolino Toto, è un lungo viaggio verso casa, e fra le righe delle loro avventure si può leggere la metafora  sul senso della vita, concepita come viaggio verso una meta che si raggiungerà solo dopo lunghe peregrinazioni. Un magico carretto si gira, si apre e si trasforma: è una casa, un teatro di burattini, un palcoscenico viaggiante, un castello, una macchina scenica abitata da personaggi clowneschi e poetici, che nasconde mille sorprese. Il mondo di Oz rivisitato attraverso il linguaggio del teatro open air; i suoi principali personaggi, interpretati con stili e tecniche diverse: teatro, danza, giochi di fuoco, trampoli, maschere, pupazzi, burattini e… un gran finale pirotecnico.
La regia è di Andrea Bartolomeo, in scena con Annarita Colucci, Anna Rita Gullaci, Pamela Vicari e i giovani partecipanti allo stage.
 
IL CONVEGNO. Lo spettacolo teatrale sarà preceduto da un convegno in programma stamattina venerdì 8 settembre alle 9.30 sul tema “La relazione di cura fra etica ed estetica” con Lorenzo Braina, educatore del centro CREA. Sono previsti i saluti del Presidente dell’Associazione “Comunità sulla strada di Emmaus” Marino Valente, del sindaco di Foggia Franco Landella, del Direttore Generale della ASL di Foggia Vito Piazzolla e la presentazione della Casa del Giovane da parte di Cornelia Hunger, responsabile del Centro Polivalente per ragazzi. 
Info su www.emmausfoggia.org  

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload