Stampa questa pagina

Europei di scherma / Oro per Matilde Calvanese e tre bronzi

Le gare in programma lunedì 25 febbraio

Quattro medaglie sono il bottino azzurro della terza giornata di gare ai Campionati Europei Cadetti e Giovani con l’assegnazione degli ultimi titoli individuali Under 17:due sono giunte dal fioretto femminile con l’oro di Matilde Calvanese ed il bronzo di Margherita Lorenzi mentre altre due medaglie di bronzo arrivano dalla spada maschile con Dario Remondini e Simone Mencarelli.

CALVANESE. Matilde Calvanese, vittoriosa in finale col punteggio di 15-11 nei confronti dell’ungherese Erika Nekifor, aveva debuttato in tabellone con un perentorio 15-4 all’austriaca Chiara Gross per imporsi poi all’ultima stoccata sull’israeliana Nikol Eros, per 15-12 all’ucraina Alina Poloziuk, per 15-13 alla bielorussa Darya Ulasava e per 15-10 in semifinale sull’altra azzurra Margherita Lorenzi. Che da parte sua era approdata in semifinale eliminando la svedese Annita Poppel per 15-7, la polacca Marta Oklinska per 15-6, l’altra polacca Malwina Kolodziejckyk con una grande rimonta culminata all’ultima stoccata e l’ucraina Kateryna Budenko col punteggio di 15-7: per l’atleta padovana bronzo a pari merito con la russa Aleksandra Korablina. Si ferma al nono posto Lucia Tortelotti mentre inciampa al primo ostacolo Giulia Amore.

REMONDINI E MENCARELLI. Due medaglie di bronzo,come detto, per l’Italia nella spada maschile Cadetti: le portano in dote Dario Remondini e Simone Mencarelli. Il primo ha superato nell’ordine il portoghese Miguel Frazao 15-10, l’israeliano Yonatan Cohen col medesimo punteggio, l’austriaco Julian Fuchs per 15-11 e l’ucraino Mikhaylo Kublitskyi all’ultima stoccata che però gli è stata fatale nella semifinale con l’ungherese Levente Bartko. Mencarelli da parte sua aveva regolato 15-9 l’israeliano Yuval Yosef, 15-6 il romeno Daniel Popa, 15-8 lo svedese Mikolaj Mancewicz e 15-7 lo svizzero Ian Hauri prima di cedere in semifinale per 15-7 al russo Vladimir Tolasov, laureatosi poi campione europeo battendo in finale Bartko col punteggio di 15-9. Si è fermato a un passo dal podio Filippo Armaleo, superato 13-12 da Tolasov al minuto supplementare. L’Italia resta dunque al comando del medagliere dopo tre giornate con due ori, un argento e sei bronzi.

LE GARE DEL 25 FEBBRAIO. Il programma lunedì 25 febbraio, vede l’assegnazione di ben tre medaglie: con le gare individuali che si chiudono domenica 24, per i Cadetti è infatti tempo delle prime prove a squadre.
Due gare avranno inizio alle ore 9.00: la spada femminile (con l’Italia che schiera Margherita Baratta, Gaia Caforio, Marzia Cena e Carola Maccagno) ed il fioretto maschile (quartetto azzurro formato da Damiano Di Veroli, Giuseppe Franzoni, Giulio Lombardi e Tommaso Martini). Alle 12.00 scatta invece la sciabola femminile, che vede tornare in pedana l’atleta pugliese Gaia Carella, bronzo nell’individuale, assieme alle compagne di squadra Lucrezia Del Sal, Benedetta Fusetti e Federica Guzzi Susini.
Prima finale di giornata in programma a partire dalle 16.00 con la spada femminile; alle 17.00 avrà inizio la finale di fioretto maschile e alle 18.00 quella di sciabola femminile. Premiazioni previste dalle 18.45.

Contenuto sponsorizzato

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload