Foggia torna in piazza con la "Fiaccolata per la legalità"

Il prossimo 30 gennaio: partenza dalla villa

LA FIACCOLATA. È la data scelta per la marcia voluta lo scorso 26 novembre dal Consiglio comunale, “in segno di condivisione con il sentimento predominante nella comunità cittadina”. La fiaccolata si svolgerà a partire dalle ore 18. con partenza dal pronao della Villa comunale, per concludersi dinanzi Palazzo di Città. All’iniziativa sono state invitate le associazioni antiracket e antiusura, le organizzazioni di categoria, le sigle sindacali, le rappresentanze studentesche, i movimenti ecclesiali, le associazioni di volontariato.

GLI INTERVENTI. La manifestazione si concluderà nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, dove interverranno - come ha stabilito questa mattina la Conferenza dei Capigruppo - , un consigliere comunale di minoranza, uno di maggioranza, il Presidente del Consiglio Luigi Miranda e il Sindaco di Foggia Franco Landella, oltre alle Autorità presenti alla manifestazione.

UN GESTO SIMBOLICO. “La malavita – ha commentato il presidente del Consiglio comunale, Luigi Miranda - ha dichiarato guerra ai cittadini onesti e tenta di intimidire una intera comunità cittadina che, con orgoglio e determinazione, vuole riprendere in mano il proprio destino e consegnare ai propri figli una città migliore, una città dalla quale non si debba più fuggire per trovare lavoro o per mettere in piedi una attività di impresa. La fiaccolata deliberata dal Consiglio Comunale è un gesto simbolico, una adunata della Foggia per bene, che insieme dice no al malaffare e insieme lavora e coopera allo sviluppo di una città migliore in cui vivere, lavorare e far crescere i propri figli”.

di Alessandro Galano


 COMMENTI
  •  reload