Foggia, a Calebasse si presenta "La lettera"

Tratto dal romanzo di Michele Sisbarra

Dopo il successo del ciclo 'Leggendo', che ogni mese propone la presentazione di un libro con cena a tema, Calebasse darà ora spazio anche a delle pellicole cinematografiche. Si parte venerdì 17, alle ore 19 (Via Leone XIII), con la proiezione del cortometraggio "La Lettera", tratto dall'omonimo romanzo di Michele Sisbarra.

IL CORTO. Primo appuntamento, dunque, per il ciclo dal nome Visioni #conFINIdifferenti, firmato Calebasse. Presentato dalla giornalista Giovanna Greco, in compagnia dell'autore stesso, il corto racconta la storia di un maestro che, avanti negli anni, nell'ultimo atto della sua vita, decide di raccontare di sé e del suo infinito amore. "La verità è che mi piace pensare che ognuno di noi possa compiere, nel lungo percorso della vita, scelte dettate dalla propria sensibilità, dal cuore che non cessa mai di battere di fronte ai tanti dinieghi che la vita ti pone innanzi". Il corto racconta la storia di un amore che supera confini, imbarazzi e false morali. Una tematica difficile, affrontata con la naturalezza del vivere quotidiano. La lettera diventa uno strumento in grado di descrivere, inconsapevolmente, la crescita continua di un forte sentimento.

L'APPUNTAMENTO. Anche quest'appuntamento rappresenta un'importante occasione di confronto e riflessione. La collaborazione con l'AGEDO (Agedo - Associazione di amici, parenti e genitori di omosessuali) Foggia "Gabriele Scalfarotto", ne dimostra il valore è l'intento di offrire eventi dai #conFINIdifferenti. Il corto realizzato con maestria dal giovane regista Vincenzo Romagnoli, e con la sceneggiatura di Giorgia Palazzo, vede protagonisti giovani e promettenti attori foggiani, quali Fabio Maggio e Germana Zappatore e una splendida e, a tratti quasi irriconoscibile, città di Foggia. Come da tradizione, seguirà una cena con un menù creato ad hoc per la serata (Per info e prenotazioni: 0881.1780499 o 329.5381312)

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload