Mazzeo, Coletti e Deli firmano il 3-0. Il Foggia batte il Lecce e prova la fuga

Il Foggia batte il Lecce e fa un bel passo in avanti nella classifica dove ora ha 4 punti di vantaggio sui salentini. In uno Zaccheria che è una vera e propria bolgia e dove la tensione era forte già prima dell'inizo della gara (guarda il video) i ragazzi di Stroppa riescono a mantenere la calma e ad imporre il loro gioco. A segno Mazzeo, Coletti e Deli.

PRIMO TEMPO. La prima occasione è per il Foggia, Coletti sfiora l'incrocio dei pali su punizione, il Lecce ci prova con Pacilli che però non riesce a superare Guarna. Rossoneri in vantaggio al 29', Deli serve un filtrante delizioso per Mazzeo, la punta ex-benevento brucia un difensore leccese, fa sedere a terra Perrucchini e in scioltezza insacca in rete. Nemmeno il tempo di reagire per il Lecce che Coletti, da oltre 30 metri, fa partire in missile che finisce sotto l'incrocio dei pali alla sinistra del portiere avversario. Prima della pausa Di Piazza ha una ghiotta occasione per chiudere la gara ma il suo tiro sfiora il palo.

SECONDO TEMPO. La musica non cambia nella ripresa con Agazzi che al 52' serve un pallone d'oro a Deli, il centrocampista rossonero scatta sul filo del fuorigioco e batte Perucchini con un preciso diagonale. Al 65' Mazzeo ci prova su punizione ma il suo tiro finisce sulla parte superiore della traversa. Stroppa fa entrare prima Gerbo per Deli, poi Sarno per Di Piazza e infine Agnelli per Chiricò, i salentini non entrano praticamente mai in partita. L'arbitro fischia la fine dopo 3 minuti di recupero, Agnelli & C. festeggiano coi tifosi, la guerra non è affatto finita ma oggi si è vinta una battaglia importante.

LE FORMAZIONI.
FOGGIA. Guarna, Loiacono, Rubin, Agazzi, Coletti, Martinelli, Chiricò, Vacca, Mazzeo, Deli, Di Piazza. Panchina: Tucci, Figliomeni, Agnelli, Sarno, Sainz-Maza, Sicurella, Dinielli, Pompilio, Sanchez, Gerbo, Pertosa, Faber. All. Stroppa.

LECCE. Perucchini, Agostinone, Cosenza, Costa Ferreireira, Pacilli, Tsonev, Giosa, Caturano, Fiordilino, Ciancio, Doumbia. Panchina: Bleve, Chironi, Vitofrancesco, Mancosu, Arrigoni, Marconi, Lepore, Drudi, Monaco, Muci, Maimone, Mengoli. All. Padalino.

di Sandro Simone


 COMMENTI
  •  reload