Stampa questa pagina

Foggia, nascono le O.A.S.I. in cui studiare, leggere e informarsi sulla città

Per le biblioteche dell’Unifg 1,6 milioni di euro

Si scrive O.A.S.I., si legge Open Access e Sistemi Innovativi. E’ il progetto sulle biblioteche che ha visto l’Università di Foggia classificarsi come miglior ateneo pugliese, nell’ambito del bando denominato SMARTin Puglia – Community Library, diffuso dalla Regione Puglia. L’importo complessivo di 1.618.700,79 euro (di cui 80.671,00 di co-finanziamento) verrà interamente finanziato con significativi vantaggi per l’intera comunità, non solo quella accademica o studentesca. 0

LE POSTAZIONI. Col progetto O.A.S.I., l'Università di Foggia realizzerà concretamente l’idea delle biblioteche vissute come “oasi, per l’appunto, informative e servizi innovativi nella città”. Punti di stazionamento, lettura, consultazione, approfondimento e conoscenza dell’Università di Foggia e del territorio su cui insiste. O.A.S.I. si articola in due linee di intervento, su strutture e servizi, riassumibili in questi passaggi: realizzazione di una nuova biblioteca con 116 posti lettura nell’ex palestra GIL di via Marina Mazzei (già via Galliani, uno dei molti edifici pubblici realizzati negli anni Venti nell’ambito di programmi di edilizia pubblica sociale), con relativo start-up dei servizi, arredo del giardino, musealizzazione di uno spazio interno alla sala lettura e allestimento di una saletta con attrezzature per utenti con disabilità visive (l’ex palestra GIL è attualmente oggetto di lavori realizzati, con termine dei lavori nel 2019); allestimento della biblioteca-giardino di via Fuiani; estensione all’aperto della biblioteca di Area Umanistica; all'allestimento di arredi che siano “user friendly” e adatti ad una “community library” aperta al territorio, con accessi e postazioni per professionisti, giovani lettori, studenti di altre istituzioni del territorio. 0

GLI EBOOK. Inoltre, O.A.S.I. prevede la promozione del prestito digitale e della lettura degli ebook, la realizzazione di una segnaletica per mettere in evidenza strutture e servizi, delimitando chiaramente gli spazi e graficamente uniforme per l'identità visiva del sistema; l’acquisizione di un sistema che consenta, tramite la tecnologia della radiofrequenza, di automatizzare sia procedure rivolte all'utenza sia procedure d'ufficio; l'implementazione di servizi innovativi che, soprattutto tramite l’interfaccia utente user friendly, favoriranno una maggiore interazione con l’utenza, anche grazie a nuove funzionalità dell’App scaricabile gratuitamente, maggiormente interattiva e strumento di informazioni aggiornate in tempo reale; l’arricchimento del catalogo, i cui record bibliografici saranno incrementati con la catalogazione dei fondi, gli spogli e la scansione dei sommari: questo a beneficio di tutta la rete del polo SBN della provincia di Foggia, di cui le biblioteche dell’Ateneo sono parte integrante. 0

I SERVIZI. E’ stata data, inoltre, piena adesione al progetto anche da parte dell’Unione italiana ciechi, associazione con cui da tempo il Sistema bibliotecario UniFg collabora attraverso una serie di iniziative e con cui intende promuovere, concretamente, i servizi destinati agli utenti impossibilitati alla lettura o con difficoltà visive. I LIBRI. Insieme ad O.A.S.I. è stato finanziato anche l’acquisto di libri ed e-book sempre destinati al Sistema bibliotecario dell’Università di Foggia, per un importo pari a 160.000 euro.0

0

<br>0
1
Contenuto sponsorizzato
 COMMENTI
  •  reload