Stampa questa pagina

“Frichigno!” al Giordano: la Foggia degli anni ’90 tra mafia, Zeman e Kurt Cobain

Lo spettacolo è presentato dalla Piccola Compagnia Impertinente e Libera

Frichigno!, il monologo scritto da Enrico Cibelli e diretto e interpretato da Pierluigi Bevilacqua, sarà in scena il 10 marzo alle ore 21:00 al Teatro Umberto Giordano di Foggia.

TRAMA. “Frichigno!” è la parola che usavano i bambini quando durante una partita per strada il portiere esce dalla porta e prende la palla con le mani, facendo finta di nulla. Quando si pronuncia questa parola viene in mente la generazione dei giovani foggiani degli anni ’90, chiamata generazione X, vissuta tra il mito del Foggia di Zdenek Zeman, il genio e la sregolatezza di Kurt Cobain e la paura della mafia foggiana. Infatti “Frichigno!” porta sul palco anche le storie drammatiche della Società Foggiana, di fronte alla quale tutti quelli che amano questa città dovrebbe appunto gridare: “alt, Frichigno!”. Lo spettacolo è presentato dalla Piccola Compagnia Impertinente con Libera, nell’ottica della Giornata della Legalità che si terrà a Foggia il 21 marzo.

EVENTO SOLIDALE. Parte del ricavato verrà utilizzato per finanziare un progetto teatrale in collaborazione con l'Ufficio Servizio Sociale Minorenni – Giustizia minorile. I biglietti per lo spettacolo sono già disponibili presso la biglietteria della Piccola Compagnia Impertinente mentre, saranno acquistabili al Teatro Giordano solo il 10 marzo dalle 18:00 alle 20:45. Per qualsiasi tipo di informazione contattare la compagnia teatrale ai numeri 3206212489 – 08811961158 o per mail all’indirizzo info@piccolacompagniaimpertinente.com.

Contenuto sponsorizzato

di Mastrulli Michele


 COMMENTI
  •  reload