"Vi vogliamo bene": maestre ai domiciliari, cartelli di solidarietà di alcune mamme degli alunni

In un istituto di Biccari

“Vi vogliamo bene”, “I nostri bimbi sono sereni e tranquilli”, “La nostra scuola non è un lager”. Sono alcune delle frasi riportate su quei cartelli scritti a mano in cui si fa appello alla “buona educazione” e si punta il dito contro il “bullismo”. Sono stati scritti da alcune mamme che, sin dal giorno degli arresti hanno affisso alcuni cartelloni esprimendo solidarietà alle insegnanti, arrestate nei giorni scorsi a Biccari perché accusate di maltrattamenti nei confronti degli alunni . LEGGI TUTTI I DETTAGLI su www.luceraweb.eu, sito partner di Foggia Città Aperta.

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload