Stampa questa pagina

Salvò un bambino dal soffocamento: al sergente Laccetti una targa di encomio

Il sottoufficiale protagonista del salvataggio di un bambino che rischiava di soffocare per una caramella

Una targa come simbolo di apprezzamento per la preparazione, lo spirito di iniziativa e il senso del dovere che hanno caratterizzato il suo intervento da eroe. A riceverla direttamente dal sindaco Landella sarà il militare foggiano Alberto Mario Laccetti.

IL MOTIVO. Il 6 ottobre scorso, il sottufficiale, fuori servizio, si trovava in una banca, a Fiume Veneto (PN) quando si è accorto che un bimbo di 7 anni rischiava di soffocare per aver ingoiato una caramella che gli ostruiva le vie respiratorie. Con grande prontezza di spirito, Laccetti ha praticato al bambino la manovra di Heimlich, facendogli espellere la caramella e salvandogli la vita.

RICONOSCIMENTO. Proprio per questo mercoledì 14 febbraio alle ore 11, nella Sala Giunta di Palazzo di Città, il sindaco di Foggia Franco Landella consegnerà una targa di encomio al Sergente Alberto Mario Laccetti, foggiano, che presta servizio nella “Brigata Ariete” a Spilimbergo.

Contenuto sponsorizzato

di Mastrulli Michele


 COMMENTI
  •  reload