Stampa questa pagina

Satira. 10 considerazioni semi-serie sulle elezioni regionali

Tratte dalla rubrica Foggia Vocc'Aperta

1. Si vota il 10 Maggio. Lo so cosa state pensando, ho già controllato. E' l'ultima di campionato, c'è Foggia-Paganese. Se dovesse andare come pensiamo sarà bene candidare Roberto De Zerbi...

2. Il primo slogan è “io non sono barese”. E se non mi sbaglio non sei manco foggiano foggiano...

3. Ma che slogan è “io non sono barese”? La versione politica del calcistico “noi non siamo napoletani”? Mettici almeno il battito di mani alla fine, gli darai un po' di ritmo...

4. Tutti i consiglieri uscenti si ricandidano. E certo, con l'ottimo lavoro che hanno fatto in questi anni ci mancherebbe non cercassero la riconferma... (Mica si vede che scrivo con le dita incrociate?)

5. Anche questa sarà una campagna elettorale dove dominerà il tema dei trasporti. Gli aerei con il Gino Lisa, i treni con il Baffo Ferroviario... ma soprattutto le auto con i buoni benzina...

6. Ci saranno 10 posti in lista. Metteranno metà maschi e metà femmine, metà di Foggia e metà della Provincia, metà vecchi e metà nuovi. Si può fare qualcosa per avere anche metà onesti?

7. Secondo molti saranno le ultime elezioni per la Puglia, dalla prossima si voterà il presidente della MolDaunia. E se non ci piacerà a quella dopo ancora voteremo il presidente della CampanDaunia o la LucanDaunia. Alla fine invece che cambiare le cose in regione facciamo prima a cambiare proprio regione...

8. Con la nuova legge elettorale non è previsto il voto disgiunto. Che poi a che serve votare un consigliere di un partito e il presidente della coalizione opposta ancora non l'ho capito. Come nella partita Juve-Roma una facesse il tifo per una tripletta di Totti ma per una vittoria finale dei bianconeri...

9. Con la nuova legge elettorale non c'è la doppia preferenza per le donne. Eppure avevano raccolto 30.000 firme per chiederla. “Massimo rispetto per le donne, il cui contributo in politica resta fondamentale - ha commentato un consigliere regionale - ma sai quanti panni avrebbero potuto stirare in tutto quel tempo?”

10. Io non lo so chi vincerà, ma posso anticiparvi le dichiarazioni post voto del martedì mattina. "E' incredibile che a 36 ore dalla chiusura del seggi non abbiamo ancora i dati definitivi, bisognerebbe semplificare il sistema di scrutinio". Ormai è una sfida, loro dicono che bisogna semplificare i 50 verbali da compilare e io dico che devo mettermi a dieta, chi inizia prima perde...

Sandro Simone

di Sandro Simone


 COMMENTI
  •  reload