Stampa questa pagina

Satira. Il Foggia in Serie B. The day after

Il racconto semi-serio della giornata della promozione

Soldi pubblici spesi inutilmente, musica a tutto volume, gente che non si lava da Natale che ti schiaccia sui muri e ti pesta i piedi, bottiglie e cartacce ovunque, una festa che interessa solo a voi. E dite che volete bene alla città? L'anno prossimo Libando lo andate a fare da qualche altra parte!

IL TERREMOTO. No scherzi a parte, che a quelli di Libando voglio così bene che ci ho pure speso mezzo stipendio, la giornata era iniziata con il terremoto. Mi sono svegliato di colpo e ho guardato i bambini per capire se si erano spaventati. Poi ho pensato "amma murì proprje oggi che amma jè in serie B?". Poi ho controllato che stesse bene anche mia moglie... figli-serieB-moglie, in ordine di importanza...

I PLAY OFF. Comunque grande giornata, gran bella festa. In realtà era una festa annunciata, non poteva succedere nulla. Per un attimo ho pensato che sarebbe stato più divertente vincere una finale di playoff, ma è stato davvero un attimo, poi ho guardato la birra che avevo in mano e ho capito che ne avevo bevute troppe...

FESTA PER TUTTI. Appropò, ieri è stata una festa per tutti i foggiani, ultras e occasionali, giovani e vecchi, residenti ed emigranti. Ma ad occhio e croce è stata anche una festa per gli azionisti della Peroni e della Borghetti. Ma quanta ne hanno bevuta? Ad un certo punto alla ghiacciaia erano finite le birre. Il titolare ha detto: "mai successo in 30 anni". Come tifo siamo da serie A, come alcool almeno da Europa League...

I TOSCANI. A un certo punto però, dopo aver fatto perso la voce per i cori, abbracciato e baciato gente che manco conoscevo e chiamato tutti gli amici e parenti foggiani sparsi per il mondo ho deciso di tornare a casa. E che fai in attesa che arrivi la squadra da Fondi? Sono andato a Libando, ho cercato lo stand della Toscana e mi sono messo cantare da solo come un cretino "Ma il pisano dov'è?". I tizi mi hanno guardato strano e mi hanno offerto un bicchiere di vino. Forse erano livornesi...

APPRESSO AL FOGGIA.
- Oh, ma ieri poi che ha fatto il Foggia?
- Ma tu vai ancora appresso al Foggia? Lascia stare, chi te lo fa fare...
Non ci crederete ma è un dialogo avvenuto stamattina in bar. A Lecce.

IL PISANO. Ieri sera alla festa in Piazza Cavour c'era una ressa incredibile, non si capiva niente. Ad un certo punto si sono perse anche due bambine. Per fortuna poi le hanno ritrovate. Per il pisano invece non si è riuscito a far nulla, è introvabile...

IL RISCATTO. Leggo su facebook polemiche sul riscatto della città. A parte che la questione era stata già trattata e risolta da Massimo Troisi. Ma capiamoci, chi era cretino ieri in serie C lo resta anche oggi che siamo in serie B, e lo stesso vale anche per chi era disoccupato, calvo o fan di Gigi D'Alessio. La città si è riscattata? No. Pure perchè chi ce l'ha i soldi per pagare il riscatto. Però una ventata di ottimismo non fa male. Pensate a me, stamattina era lunedì ma mi sentivo contento come se fosse un prefestivo...

di Sandro Simone


 COMMENTI
  •  reload