Foggia, i numeri di inizio stagione: un gol subìto ogni 36 minuti, ma è il settimo attacco della B

Venti gol in 8 partite. Ovvero, un gol subito ogni 36 minuti. Il Foggia ha la peggior difesa del campionato di Serie B in questa prima parte di stagione. In sostanza, due gol e mezzo a partita. Alla statistica da incubo contribuiscono evidentemente le cinquine subite a Pescara (alla prima giornata) e ad Avellino (alla terza), ma il dato più preoccupante è come il Foggia non sia mai riuscito a tenere inviolata la propria porta: nelle altre gare, una rete subita contro Virtus Entella, Palermo e Carpi, due da Brescia e Novara, tre dall'Empoli.

LE RETI. A fare poco meglio del Foggia ci sono le altre due che chiudono la classifica, assieme ai rossoneri: Ternana (17 gol subiti, differenza reti -5) e Cesena (16 gol subiti, ma solo 6 realizzati).

I GOL REALIZZATI. Se i rossoneri sono la difesa più perforata, possono però vantare un attacco che ha solo sei squadre davanti: gli uomini di Stroppa hanno realizzato 12 reti e meglio di loro solo Empoli (17), Perugia, Avellino e Pescara (16), Pro Vercelli e Bari (13). Sarà proprio trovando un equilibrio tra le reti realizzate - comunque ancora poche rispetto alla mole di gioco dei rossoneri - ed evitando distrazioni difensive, che il Foggia potrà risalire la china. Magari già da venerdì contro il Perugia, con l'obiettivo di cogliere il primo successo interno, dopo i tre pareggi consecutivi.

di Redazione 


ALTRE NOTIZIE

 COMMENTI
  •  reload