Terzo tempo, capitan Agnelli: "Lasciamo che i tifosi continuino a sognare"

Una festa infinita che si trascina dal pomeriggio del 23 aprile. Quello entrato nella storia sportiva della città e che ha fatto di Cristian Agnelli il simbolo del riscatto di una piazza affamata di calcio. Il capitano del Foggia racconta le sensazioni ai tavolini del Bar Prestige, con un occhio al futuro. "E' giusto che i tifosi sognino. Questa squadra deve essere un fenomeno sociale"

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload