Internet of Things e connessioni più performanti: le chiavi dell’evoluzione

Le rivoluzioni tecnologiche si susseguono in questi anni, al punto da fornire diversi spunti di conversazione e soprattutto diverse possibili applicazioni nella vita reale. Questo è ad esempio un discorso che può essere applicato alle nostre case o alle nostre città che, grazie alla tecnologia dell’Internet of Things, potranno connettersi in rete attraverso una serie di dispositivi dotati di schede SIM apposite: le M2M (machine to machine), pensate appunto per rendere possibili le varie interconnessioni fra i diversi device tecnologici, tramite una rete di scambio dati.
 
IoT, SIM e 5G: le rivoluzioni del prossimo futuro
 
Già detto del fatto che le SIM 2M2 rappresentano una delle novità di un futuro votato all’IoT, qual è la differenza che le separa dalle classiche SIM “human”? Il fatto che le prime andranno sistemate all’interno dei dispositivi che avranno il compito di interfacciarsi alla rete tramite il download e l’upload di dati, dunque pensate esclusivamente per un uso via Internet. Le SIM M2M avranno quindi il compito di mettere in comunicazione le macchine, mentre le “human” hanno lo scopo di gestire la comunicazione uomo-dispositivo. Ed il 5G? La nuova frontiera della connettività: una connessione capace di raggiungere una velocità di 10 Gigabit al secondo, dunque essenziale per rendere possibile la comunicazione fra i dispositivi IoT, portando all'evoluzione anche di un settore innovativo dell'IoT come la guida autonoma.
 
Domotica: IoT nelle abitazioni
 
Dopo aver parlato dell'impatto del 5G nell'ambito dell'IoT, allo stesso modo è opportuno fare delle considerazioni simili riguardo la rete domestica. Ora più che mai, per sfruttare le potenzialità dei nuovi strumenti, è di vitale importanza avere una velocità internet che sia all'altezza delle nuove funzionalità della domotica. Qualora ci fossero dei dubbi in merito ciascuno di noi potrà facilmente verificare le potenzialità del tipo di connessione scelta: se ad esempio sappiamo di avere in casa una velocità di 100 Mbps e vogliamo capire la differenza rispetto a un'altra rete possiamo accedere a questa pagina di Vodafone e fare uno speed test adsl, che permetterà di simulare il tempo impiegato per effettuare una data operazione, come ad esempio scaricare un film. Ovviamente maggiore è la velocità, migliori saranno le prestazioni nell'ottica dell'IoT.
 
Come cambierà la nostra vita quotidiana con l’IoT?
 
Le applicazioni dell’IoT saranno sconfinate: potremo ad esempio attivare gli elettrodomestici a distanza tramite app, o fare in modo che gli stessi si regolino da soli e agiscano in base agli eventi contestuali che li circondano, come le tapparelle che si chiudono da sole o le luci che si gestiscono in base agli orari. E poi, ad un livello cittadino, basti pensare ai semafori smart che rivoluzioneranno per sempre la gestione del traffico. Inoltre, grazie ai device dotati di sensori (come il termostato, le videocamere e gli orologi) saremo in grado di accedere in tempo reale ad una valanga di informazioni.

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload