Satira. Lettera di un "cornuto" foggiano

Tonino racconta di quando Filomena invece che al concerto di Gigione se ne andava al Celone

Dopo le lettera di Enzo a Lucia pubblicata sul Corriere della Sera di ieri anche noi abbiamo ricevuto una lettera di Tonino, un “cornuto” foggiano, alla sua (mica tanto sua) Filomena. Ecco il testo, pubblicato a scambio merce con 3 kg di nocelline.

Cara Filomena, dopo tanti anni che stiamo insieme voglio raccontare a tutta Foggia che per colpa tua tengo più corna io di una sporta di monacelle. Quando ti ho visto nel trerruote che ti baciavi con quell'altro, davanti al nostro quaratino preferito, mi sono sentito come dopo il gol dell'Avellino alla finale dei playoff.

LE SCAPPATELLE. Ma invece di dirtelo sono andato a controllare. Ho trovato l'agendina dove ti segnavi gli appuntamenti e ho scoperto che quando mi hai detto che andavi a Orta Nova con la tua commara al concerto di Gigione in realtà poi sei andata al Celone con quello che arrostisce i peperoni di fronte a casa. E che il venerdì mattina, quando uscivi presto perché a quell'ora alle pezze americane ci sono le cose migliori, in realtà andavi da quello degli scagliozzi. Che poi a prima mattina gli scagliozzi, che schif...

IL PRANZO. E quando tornavo a casa e mi facevi mangiare alle due e mezza? ridevi pure quando facevo la battuta che quello era l'orario dei cornuti... E a me dopo una giornata di lavoro che toccava mangiare pasta al burro guardando la nota politica di Gianni Mongiello. E quell'altro con cui ti parlavi dal balcone, Pierino? Anè Pierino. Ma che nome è? chi è quello delle barzellette?

IL DIVORZIO. Ma mo ti frego io, vado dall'avvocato. Ricordati che la televisione nuova, il cd Neomelodici 2014 e il cane Rambaudi me li devo portare io, tu al massimo ti puoi tenere il frullatore che abbiamo vinto coi punti della benzina e le pentole tutte rotte che ci ha regalato tua zia al matrimonio, che poi di sicuro le avrà comprate alla Fiera di Santa Caterina, ata scorz.

SANDRO SIMONE.

di Sandro Simone


 COMMENTI
  •  reload