Stampa questa pagina

Verso Novara, il Foggia ritrova Agazzi. Stroppa: “La loro fisicità e le condizioni del campo gli ostacoli maggiori”

Le parole dell’allenatore rossonero alla vigilia del match

Dopo la delusione rimediata allo Zaccheria contro il Brescia, il Foggia di Giovanni Stroppa intende tornare a conquistare punti e cercherà di ottenerli al Silvio Piola di Novara, nel match infrasettimanale di martedì 27 febbraio (ore 20:30).

GLI OSTACOLI. Stroppa predica attenzione su alcune caratteristiche dell’avversario: “Mi aspetto una partita fisica, incontreremo una squadra che ha forza, gamba e che, in certi uomini, ha qualità importanti”. Il Foggia non dovrà badare solo agli uomini di mister Di Carlo ma anche alla condizione del campo: “Bisognerà adattarsi, fin da subito, al sintetico – dichiara il mister rossonero in una nota pubblicata sul sito ufficiale del Foggia (per la partenza in aereo alla vigilia del match, è saltata la tradizionale conferenza stampa della vigilia) - e vedere in quali condizioni troveremo il campo, che a causa del maltempo e della neve delle ultime ore sarà al limite della praticabilità”.

LE CONDIZIONI DELLA SQUADRA. Tra squalifiche e ritorni, Stroppa fa un quadro della situazione in casa Foggia: "Recuperiamo Agazzi mentre per l'assenza di Tonucci appiedato dal giudice sportivo per squalifica, deciderò tra Martinelli e Calabresi. Rientrerà, invece, Deli. Cercherò, infine, di far rifiatare qualcuno, magari chi è maggiormente affaticato".

Contenuto sponsorizzato

di Mastrulli Michele


 COMMENTI
  •  reload