Strada del Salice Nuovo, cumuli di immondizia e fetore a due passi dalle abitazioni

Da alcuni mesi, situazione particolarmente grave

Fuori del centro abitato di Foggia è una delle zone con la maggiore densità abitativa: villette familiari, abitazioni di campagna, terrenti a coltura, impianti polisportivi, capannoni, aziende agricole. Dista appena sei chilometri dal Centro Commerciale Mongolfiera e rappresenta, ormai da molti anni, un mondo vivo, alle porte di Foggia. Eppure, da alcuni mesi a questa parte, qui l’immondizia regna sovrana.

SCARTI EDILIZI E DOMESTICI, LATTA, VESTITI, PLASTICA. A La situazione è particolarmente preoccupante nei pressi dello svincolo tra il cosiddetto Salice Vecchio e la strada del Salice Nuovo: in direzione di quest’ultimo infatti, sul ciglio stradale, cumuli di immondizia di ogni tipo sono ammassati ormai da tempo, a pochissimi metri, come detto, dalle abitazioni e dai poderi coltivati. Si va dagli scarti edilizi a quelli domestici, passando per buste di immondizia completamente abbandonate per strada, scatole di latta, scarpe e vestiario vario, resti alimentari, lattine e plastica di vario tipo. Rifiuti generici, insomma, lasciati ad essiccare al sole con tanto di fetore ad espandersi sempre più forte nell’intera zona.

TOTALE ASSENZA DI CASSONETTI. A complicare la situazione – perlopiù causata, a quanto pare, dalla stessa inciviltà dei residenti o di chi, di passaggio, ha pensato bene di arrogarsi il diritto di smaltire i propri rifiuti in campagna – la totale assenza di cassonetti della spazzatura. Non uno nel raggio di dieci chilometri: problematica aggravata dal mancato passaggio della nettezza urbana che, in quella zona, non sarebbe di fatto prevista. Una contingenza di degrado al momento totalmente dimenticata e sempre più preoccupante, anche dal punto di vista della sicurezza stradale, visto che sempre più spesso, a causa del vento, le buste di rifiuti abbandonate al lato della strada finiscono per occupare il centro della carreggiata (come evidente in una delle foto a corredo dell’articolo).

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload