Treno Foggia-Roma, l'on. Mongiello interroga il governo ma la risposta in Parlamento ha il sapore della beffa

“Trenitalia sta valutando di potenziare il servizio per venire incontro alle esigenze manifestate dalle locali realtà pugliesi, nonché la possibilità di rendere ordinario il collegamento ferroviario Roma-Lecce, idoneo per orario e caratteristiche tecniche, e oggi effettuato con cadenza periodica”.

L'INTERPELLANZA. La questione del treno Foggia-Roma giunge in parlamento grazie a un'interpellanza dell'onorevole Mongiello ma la risposta del governo sulla possibilità di istituzione di un collegamento con la capitale con arrivo al mattino entro le 9,30 si trasforma in una beffa. Nessun rappresentante del ministero dei Trasporti si presenta in aula e l'onere di replica tocca al sottosegretario all'interno Domenico Manzione che, non solo sorvola sulle questioni foggiane ma invece annuncia il potenziamento delle tratte da Lecce.

RISPOSTA VAGA. Nel corso della seduta di oggi in Camera dei deputati, l'onorevole foggiana ha presentato la sua interpellanza urgente nella quale da un lato chiedeva conto delle azioni di governo volte a potenziare il sistema ferroviario, dall'altra il sostegno al fine di favorire l'incremento dei collegamenti giornalieri regionali con Roma e in particolare di quello da Foggia. Manzione si è limitato a riportare l'elenco dei lavori in fase di finanziamento, peraltro già noti, e ha dedicato solo un ultimo inciso all'aumento dei collegamenti dedicandolo a Lecce. Tradotto: Trenitalia sta pensando di rendere giornalieri alcuni collegamenti da Lecce ora a cadenza periodica e sta studiando la possibilità di utilizzare treni AV, nulla di più.

TRENITALIA NON RISPONDE. Totale silenzio per Foggia dal governo, lo stesso silenzio di Trenitalia che, interpellata da Foggia Città Aperta attraverso il suo ufficio stampa ha preso tempo fino a data sconosciuta per fornire risposta a due semplici domande: 1) è vero che il treno Frecciargento 8300 Benevento-Roma arrivi 'vuoto' da Foggia? E se sì perchè? 2) è vero che dal prossimo 29 giugno partirà il collegamento diretto Bari – Roma con partenza ore 6,24 e arrivo alle 9,58 che salta Foggia? E quali possono essere le soluzioni per consentire anche ai cittadini di questa zona di poterlo utilizzare? Domande evidentemente a cui Trenitalia preferisce sfilarsi, sperando magari che l'attenzione sul tema diminuisca.

LA MOBILITAZIONE CONTINUA. “La mobilitazione istituzionale e civica continuerà finché Trenitalia e il Governo non ci comunicheranno ora e data dell'avvio del collegamento ferroviario Foggia-Roma" ha invece affermato l'onorevole Mongiello, dichiarandosi parzialmente soddisfatta della risposta mentre il sindaco Landella,che ha seguito con attenzione i lavori del Parlamento, ha ringraziato la deputata Pd ma è di tutt'altro parere: “Non ci sentiamo affatto rassicurati dalle parole del Sottosegretario Manzione. Non siamo soddisfatti né nel metodo né nel merito. In questo contesto la nostra mobilitazione proseguirà, in modo ancor più pressante e deciso di quanto accaduto sino ad oggi”.

di Michele Gramazio


 COMMENTI
  •  reload