De Zerbi: “Pochi segnali negativi. L’abbraccio della squadra? Mi ha fatto piacere, ma sapevo che era con me”