Di Bari: “Vittorie così possono essere determinanti”. E parla di Cavallaro e Vacca