Stampa questa pagina

Amgas Blu e Gruppo Hera: rinnovata l’iniziativa solidale con la Caritas, donati oltre 38.000 pasti

Amgas Caritas
Una donazione di 2 euro alla Caritas Italiana da parte di Amgas Blu per ogni cliente che richieda l’invio elettronico della bolletta, per fornire pasti a chi ne ha bisogno. È questa l’iniziativa di solidarietà messa in campo dall’azienda a partire da metà maggio e che ora viene prorogata fino al 31 luglio. Le donazioni raccolte sono restate nel territorio, in questo modo i fondi raccolti in Capitanata sono rimasti nella provincia di Foggia.

I PASTI DONATI. Grazie al progetto “Insieme per Caritas”, lanciato dal Gruppo Hera e sviluppato in tutti i territori in cui le società del gruppo sono operative, le oltre 76.800 richieste di attivazione della bolletta per e-mail, sono state trasformate nell’equivalente di oltre 38.000 pasti da destinare alle persone in difficoltà in Veneto, EmiliaRomagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lombardia e Puglia. Questa operazione, oltre a garantire un importante supporto sociale, rappresenta anche un vantaggio per i clienti, poiché l’invio per e-mail assicura puntualità di consegna, e anche per l’ambiente, in termini di risparmio di carta ed emissioni in atmosfera per produrla e trasportarla.

LE DONAZIONI. Il progetto di solidarietà che ha visto coinvolta la Caritas Italiana si affianca alle altre numerose iniziative messe in campo in questo periodo da Amgas Blu per tutelare e sostenere tutti i propri stakeholder, a partire da dipendenti, fornitori e clienti. In particolare, per i propri clienti - famiglie e imprese - in difficoltà economica sono state introdotte dilazioni di pagamento e rateizzazioni delle bollette.

L'AD DI AMGAS BLU.Con le agevolazioni già attivate per il pagamento delle bollette e questa ulteriore iniziativa in collaborazione con Caritas Italiana, abbiamo voluto dare un contributo concreto a chi si trova in maggiore difficoltà, aggravata anche dall’emergenza sanitaria” commenta Doriano Venturini, amministratore delegato di Amgas Blu. “Il successo dell’iniziativa dimostra come insieme e grazie a una scelta solidale e sostenibile dei nostri clienti, si possano raggiungere risultati molto concreti per il territorio”.

DON SODDU DELLA CARITAS. “In un periodo in cui le conseguenze sociali del Covid19 stanno sempre più allargando i confini della povertà e della vulnerabilità, l’iniziativa del Gruppo Hera ha permesso di alimentare la concretezza della carità,” dichiara il Direttore di Caritas Italiana don Francesco Soddu “fornendo – attraverso le Caritas di Veneto, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lombardia e Puglia – aiuti alimentari a molte famiglie in difficoltà”.

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload