Stampa questa pagina

Foggia Calcio, la giornata dell'udienza LA CRONACA

Tribunale FIGC
E' il giorno dell'udienza riguardante il Foggia Calcio e 37 tesserati presso il Tribunale Federale Nazionale. Seguiremo la vicenda con un nostro inviato a Roma. Al momento dirigenti, membri dello staff e calciatori rossoneri sono in attesa di essere sentiti.

CONVOCAZIONI. Tra i primi ad essere chiamati il portiere Tarolli e l'ex attaccante Iemmello, quest'ultimo presente a Roma insieme al suo avvocato.

PORTE CHIUSE. Ore 10,50 Partita ufficialmente l'udienza. Come era nelle previsioni, accesso interdetto a giornalisti e operatori video. La porta della sede del Tribunale Federale in via Campania è stata chiusa. 

NERVOSISMO. Ore 11,15 In un breve momento di pausa, sono usciti dalla sede scuri in volto: Franco Sannella, Lucio Fares e l'avvocato Fabio Iudica. Il gruppo è subito rientrato ma trapela del nervosismo. Ricordiamo che sarebbe possibile anche in corso di udienza il patteggiamento con la Procura ma le parti al momento sembrano distanti.

LE STRATEGIE. ORE 11,45. Incominciano a filtrare notizie sulle strategie difensive dei soggetti coinvolti. Gran parte dei calciatori sarebbero orientati al patteggiamento. Per Iemmello e Mazzeo la pena potrebbe ridursi a non più di due mesi, tempo utile per essere disponibili a inizio campionato. Comportamento differente per staff tecnico e dirigenti. Roberto De Zerbi, neoallenatore del Sassuolo, presente a Roma, è pronto ad andare a processo e non accettare alcun patteggiamento. Stessa posizione dell'ex direttore sportivo Beppe Di Bari.

RETROCESSIONE. ORE 11,55. UFFICIALE. La richiesta della Procura federale per il Foggia calcio è la retrocessione. Nervosismo alle stelle nella sede del Tribunale federale, l'avvocato dei fratelli Sannella, Gianluca Bocchino, ha paragonato gli atteggiamenti dei magistrati sportivi alla giustizia sovietica. GUARDA IL VIDEO.

IL DIBATTIMENTO. ORE 12,15. Il motivo del nervosismo dell'avvocato Gianluca Bocchino sarebbe legato all'andamento del dibattimento durante il quale non sarebbe stato dato il giusto spazio alla difesa. La posizione dell'organo giudicante sembra tutta orientata su quella dell'accusa e si teme che la decisione del Tribunale Federale possa basarsi esclusivamente su quanto argomentato dalla Procura.

LA SENTENZA. ORE 12,45. Non sarà resa nota oggi la sentenza del Tribunale Federale Nazionale. Sarà infatti pubblicata contestualmente alle motivazioni. Secondo le indicazioni degli avvocati, la pubblicazione avverrà tra lunedì e mercoledì della prossima settimana. Il timore è che possa confermare la richiesta della Procura che ricordiamo, chiede di retrocedere all'ultimo posto in classifica per la corrente stagione il Foggia calcio. A breve pubblicheremo le interviste raccolte a Roma.

L'AVVOCATO CHIACCHIO. ORE 14.00 L'intervista all'avvocato Edoardo Chiacchio, che nel processo difende Roberto De Zerbi e altri tesserati IL VIDEO

L'AVVOCATO COZZONE. ORE 14.15 L'intervista all'avvocato Michele Cozzone, che difende l'ex diesse rossonero Giuseppe DI Bari  IL VIDEO

L'AVVOCATO IUDICA ORE 14.40 Il difensore del Foggia Calcio preferisce non commentare IL VIDEO

Le immagini

di Redazione 


 COMMENTI
  • antonio gambatesa

    22/06/2018 ore 12:19:22

    CHE SCHIFO,GIUSTIZIA SPORTIVA FORTE CON I DEBOLI INESISTENTE ,CORROTTA CON I FORTI.MILAN 300 E PASSA MILIONI DI DEBITI ISCRITTO AL CAMPIONATO,CESENA NON CONSENTITA RATEIZZAZIONE CON ERARIO.LAZIO CONSENTITA IN 99 ANNI.CHE PAESE DI MERDA.
  • Marcucc

    22/06/2018 ore 17:07:11

    E' ora di far sentire la nostra voce sotto i palazzi di questa gente ridicola...Voglio vedere come fermeranno 30.000 persone....prepariamoci...Non lasceremo che gli altri decidano per una città intera...
  •  reload