Stampa questa pagina

San Giovanni Rotondo, è doloso l'incendio che ha distrutto 33 mezzi dell'azienda di nettezza urbana

Nella notte a San Giovanni Rotondo un incendio ha provocato la totale distruzione di 33 mezzi della ditta Tekra, che si occupa della nettezza urbana. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, che si sono subito adoperati per circoscrivere e spegnere le fiamme.

L'AZIENDA. In un comunicato la Tekra definisce l'accaduto come un vero e proprio atto criminale. La contemporaneità dell’incendio di 33 mezzi - scrive l'azienda - lascia pochi dubbi rispetto alle cause dello stesso, che potranno essere accertate anche grazie alle telecamere di sorveglianza. Il servizio di raccolta dei rifiuti è sospeso e riprenderà regolarmente giovedì 1 agosto.

LE INDAGINI. Anche i Carabinieri, dopo i primi controlli e le visione dei filmati, sono convinti che l'incendio è di origile dolosa. Ad agire - secondo fonti investigative - potrebbero essere state due o più persone, al momento non identificate, che sono entrate nel deposito dopo aver tagliato la rete di recinzione. Vista la velocità di propagazione delle fiamme i malviventi potrebbero aver utilizzato del liquido infiammabile. Probabilmente il prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, convocherà per venerdì, a San Giovanni Rotondo, il comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica.

(Le immagini sono tratte da www.sangiovannirotondonet.it, sito partner di Foggia Città Aperta in cui si potranno trovare altre foto, notizie e aggiornamenti sulla vicenda)

Contenuto sponsorizzato

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload