Stampa questa pagina

Era ai domiciliari ma continuava a spacciare: 21enne sorpreso dai carabinieri  

A San Severo i Carabinieri della Sezione Radiomobile del NORM della locale Compagnia hanno tratto in arresto Antonio Marchitto, classe ’98, censurato del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

L’ATTESA. Nel corso di un controllo sulla sua presenza agli arresti domiciliari, cui era sottoposto, i Carabinieri, insospettiti dal tempo impiegato da Marchitto per aprire loro la porta, avevano deciso di procedere a una perquisizione domiciliare. Nel corso dell'attività, a riscontro dell'esatta intuizione dei militari, nascosti in un mobile sono stati trovati 45 grammi di hashish, un bilancio e diverse banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività di spaccio. 

IL SEQUESTRO. Stupefacente, denaro e materiale utile al suo confezionamento sono quindi stati sottoposti a sequestro, mentre il 21enne è stato tradotto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, presso la Casa Circondariale di Foggia.

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload