Stampa questa pagina

Ubriaco, colpisce la madre con una bottiglia di vetro per estorcerle soldi: arrestato 22enne

Preso dai Carabinieri dopo varie aggressioni

immagine
Ubriaco, minacciava e picchiava la madre chiedendo insistentemente dei soldi ma l’intervento dei carabinieri di Cerignola ha posto fine al calvario della donna, arrestando il figlio A. C., 22 anni, già noto alle Forze di Polizia, per i reati di tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia.
L’INTERVENTO. Una donna aveva chiamato il 112, in lacrime, chiedendo aiuto ai militari direttamente dalla propria abitazione. Una volta giunti sul posto, i carabinieri erano intervenuti in difesa della donna, frapponendosi fisicamente tra la stessa e suo figlio, che la stava minacciando pesantemente e picchiando.
LA RICHIESTA DI SOLDI. Il giovane aveva già distrutto suppellettili e danneggiato diversi mobili in casa e, nonostante l’intervento dei militari, stava continuando a picchiare la madre alla quale chiedeva insistentemente dei soldi. I militari, seppur con qualche difficoltà, erano riusciti a bloccare C. che, in stato di agitazione, continuava a inveire sia contro la donna che contro i carabinieri.
IL CONSUMO DI ALCOOL. Dopo aver condotto il giovane presso gli uffici del Comando, i militari sono riusciti a ricostruire l’intera vicenda: il ragazzo consumava abitualmente bevande alcoliche e negli ultimi mesi aveva più volte minacciato e picchiato la madre e la sorella, costringendole a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.
L’AGGRESSIONE. Durante l’ultima aggressione C. aveva spaccato persino una bottiglia di vetro sul corpo della madre che, fortunatamente, non aveva riportato ferite gravi. Anche in precedenti episodi la donna era stata costretta a ricorrere alle cure mediche del pronto soccorso.

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload