Viale Pinto, balordi all'opera nella notte: un'auto vandalizzata, mille euro di danni

Il proprietario: "Non hanno rubato nulla, inspiegabile"

La rabbia e il rammarico dell'ennesimo cittadino foggiano vittima dei vandali. La scorsa notte infatti, intorno alle 2.00, veniva avvisato dai carabinieri: la sua automobile, una Fiat Idea, completamente (e inspiegabilmente) vandalizzata.

AVEVA RISPETTATO IL DIVIETO TEMPORANEO. Distrutti tutti i vetri della macchina: circa mille euro di danni. Questo il “regalo” ricevuto dal proprietario dell'auto il quale, alla domanda se avesse mai ricevuto minacce o altre intimidazioni, ha risposto recisamente di no. Inoltre, a beffa del danno ricevuto, il proprietario della macchina aveva parcheggiato (unica auto, va detto) davanti al mercato rionale di Viale Pinto, in osservanza del divieto temporaneo posto dall'Amministrazione con il fine di agevolare la potatura degli alberi e delle piante lungo il cordolo che separa i due sensi di marcia del noto viale. L'auto, isolata, deve aver ingolosito i balordi.

IN QUESTURA? LA SOLITA FILA DI MALCAPITATI. “Questa mattina – ha dichiarato la vittima dell'atto subito – ho trovato la solita fila in questura, con tante altre persone che avevano subito trattamenti analoghi, compresi i furti d'auto”. Appena l'anno scorso, va sottolineato, la stessa persona aveva subito il furto della ruota di scorta della medesima auto e due anni fa, esattamente di questi tempi, gli era stata rubata la sua precedente vettura (inoltre mai ritrovata dalle forze di polizia, nonostante la consueta denuncia). Una situazione, quella delle periferie poco controllate, particolarmente urgente a Foggia dove i posti di blocco, come i quattro disposti “in croce” proprio ieri sera all'altezza di Piazza Cavour, sembrano essere circoscritti unicamente al centro cittadino.

di Alessandro Galano


 COMMENTI
  •  reload