Stampa questa pagina

Orsara-Troia: derby rosa per le donne calciatrici

Domenica 24 novembre derby dei Monti Dauni

Si chiama Orsarosa ed è la squadra di calcio femminile di Orsara di Puglia. Sono 24 tra ragazze e donne, di età compresa fra i 14 e i 48 anni, con una grande passione a unirle tutte, quella del pallone. Nella vita di tutti i giorni sono studentesse, casalinghe, professioniste, ma la domenica diventano attaccanti, centrocampiste, giocano in porta o in difesa. Partecipano al campionato interprovinciale campano di calcio a 5, in un torneo che vede in campo compagini femminili di Benevento, Avellino e Caserta, oltre a due sole squadre foggiane: la loro Orsarosa e il Futsal Millennium Troja, compagine della vicina Città di Troia. 

IL DERBY. Domenica 24 novembre, alle ore 16, è proprio contro le rivali troiane che dovranno vedersela le ragazze orsaresi. Appuntamento alle ore 16, sul campo di via Madonna della Neve, per un derby che più derby non si può. “Sarà una festa dello sport -  commenta il sindaco di Orsara, Tommaso Lecce -. Seguiamo con grande interesse e attenzione il movimento sportivo e calcistico femminile che si è sviluppato in paese. E’ una cosa serissima, come lo sono l’impegno e l’entusiasmo che giovani donne e signore più adulte dimostrano settimanalmente cercando di conciliare i tempi vita-lavoro con quelli per gli allenamenti”. 

GLI IMPIANTI SPORTIVI. “Lo sport è per tutti, senza distinzioni di genere o di età - spiega Vittorio Cappetta, assessore con delega allo Sport -, è per questo che l’Amministrazione comunale ha progettato e ottenuto tanti finanziamenti in questi anni per migliorare e, in alcuni casi, rifare ex novo gli impianti sportivi”. 

LA FESTA E IL CAMPANILE. Troia e Orsara di Puglia distano appena 12 chilometri l’una dall’altra. La prima ha nella splendida Cattedrale e nel suo Rosone il simbolo di un’identità millenaria; la seconda trova, da una parte nell’Abbazia dedicata a San Michele, dall’altra nella lunghissima tradizione Valdese, il compendio di un genius loci che è sempre stato aperto e policentrico dal punto di vista culturale. Come tutte le confinanti, anche Orsara e Troia coltivano una rivalità che è amicizia, senso del campanile, sfottò e, sempre più spesso negli ultimi anni, anche collaborazione e scambio. Vista la vicinanza, saranno in molti a seguire le ragazze troiane nella trasferta orsarese. Si prospetta, dunque, anche una bella cornice di pubblico a seguire il derby dei Monti Dauni. L’obiettivo di entrambe le formazioni, quest’anno, è di crescere, divertirsi, fare esperienza per migliorare ogni aspetto: atletico, tattico e tecnico. Qualora riuscissero a centrare il podio, a fine torneo, per loro si aprirebbero le porte di un campionato nazionale. 

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload