Stampa questa pagina

Angelo Cera torna in libertà: "Mi avevate perso di vista? Dopo tre mesi di ingiustizia sono di nuovo con voi"

"Mi avevate perso di vista? Ebbene dopo tre mesi di ingiustizia sono di nuovo con voi! Sono Libero! Il Tribunale del Riesame mi ha reso libero, revocando le misure cautelari! Vi voglio bene!". Con un post su Facebook, Angelo Cera ha annunciato la ritrovata libertà.

L'ARRESTO. L'ex parlamentare e noto esponente politico era infatti ai domiciliari da metà ottobre, quando la Procura di Foggia ne aveva chiesto e ottenuto l'arresto, con l'ipotesi di tentata concussione ai danni dei vertici del Consorzio di Bonifica di Capitanata, al fine di costringerli ad assumere alcune persone da loro segnalate. (Leggi: Pressioni su assunzioni al Consorzio Bonifica, Angelo Cera: "Mio figlio ha presentato emendamento, li facciamo sparire").

IL FIGLIO. Nell'occasione era stato arrestato anche il figlio, Napoleone, scarcerato dopo la presa di distanza dal padre. (Leggi: Scarcerato Napoleone Cera, per lui solo l'obbligo di dimora a San Marco).

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload