Stampa questa pagina

Questioni Meridionali torna con Concita De Gregorio e Arianna Porcelli Safonov

Doppio appuntamento per il festival "divergente"

Dopo Stefano Benni, Cristiano Godano e Maria Mazzotta che hanno segnato il “primo tempo” di Questioni Meridionali propone due nuovi appuntamenti a ridosso del “secondo tempo”, sempre all’insegna del tema dell’ottava edizione: Divergenti, a sottolineare la necessità di disegnare nuove traiettorie possibilmente fluide, flessibili, originali. Protagoniste saranno Concita De Gregoria e Arianna Porcello Safonov.

DE GREGORIO. Concita De Gregorio, giornalista tra le più influenti e importanti del panorama nazionale, presenta il libro “Nella notte” (Feltrinelli, 2019), ,un romanzo in cui l’autrice utilizza la fiction ed i suoi personaggi per raccontare ciò che ha visto durante la sua esperienza in politica. L’appuntamanento è per giovedì 19 settembre alle 19.00, presso l’Auditorium Santa Chiara, per parlare di quanto politica e poteresi rincorrano inesorabilmente con il giornalista Felice Sblendorio(Bonculture).
Per la critica Nella Notte è forse la migliore prova narrativa della De Gregorio. Un viaggio appassionato e sofferto attraverso le pieghe della politica e le sue degenerazioni, raccontato attraverso la fiction narrativa ma con chiari riferimenti all’attualità. Si rivela al lettore come un’illuminata denuncia, come una coraggiosa e lucida analisi di quanto l’informazione sia pilotata da una politica ormai asservita al potere.Giornalista, scrittrice, prima donna a dirigere l'Unità, firma storica de ‘La Repubblica’ ospite e opinionista di programmi tv di approfondimento politico come Dimartedì (La7), Concita De Gregorio rivela uno spaccato più che realistico delle vicende politiche italiane e di ciò che accade nei palazzi del potere dove la prima regola è ‘distrarre’ ogni giorno, non importa come e con cosa. Concita De Gregorio scrive un romanzo molto ambizioso, che cerca di scovare nel marcio della politica un residuo di interesse spassionato, che miri a migliorare le condizioni dei cittadini meno abbienti.

PORCELLI SAFONOV. Il Rìding Tristocomico è il reading show di Arianna Porcelli Safonov che porta in scena i suoi monologhi satirici: una collezione di invettive contro il male contemporaneo spacciato come ultima tendenza. Un progetto comico missionario la cui missione è accendere piccoli focolai di sommossa intellettuale che sveglino le menti italiane dall’attuale mondezza mediatica, politica e culturale che li sovrasta. L'incrocio tra riflessione e ironia propone la defibrillazione mentale attraverso il sorriso intelligente. La risata provocata dai monologhi tristocomici arriva inaspettata, come uno schiaffo, come sintomo di purificazione, nella mente di chi ha ripreso a ragionare. Scrittrice, attrice, regista.
Arianna Porcelli Safonov nasce a Roma da papà russo e mamma milanese. Laureata in Lettere e Filosofia, con indirizzo storia del costume, dal 2015 è in tour con diversi progetti di comicità sociale per ripristinare il pensiero critico nella comicità italiana. L’appuntamento è venerdì 27 settembre presso il Chiostro di Santa Chiara, gli inviti disponibili presso la libreria Ubik Foggia al costo di 5 euro, info al 3286889276.

I PARTNER. Questa puntata speciale, ideale intervallo tra i due tempi, come in una partita di calcio,nasce dalla sinergia tra ApsSpazioBaol che coordina Questioni Meridionali, la libreria Ubik di Foggia, e la Fondazione Apulia Felix; con il sostegno di Regione Puglia-Dipartimento Turismo Economia della cultura e valorizzazione del territorio, Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, Comune di Foggia-Assessorato alla Cultura; in collaborazione con Biblioteca Provinciale di Foggia 'La Magna Capitana', sponsor Rebeers.

Contenuto sponsorizzato

di Redazione 


 COMMENTI
  •  reload